BASTA!! Parlamento pulito
Pubblicazione del 06/10/2006


Basta! Parlamento pulito


Chi è stato condannato in via definitiva non deve più sedere in Parlamento.

E se la legge lo consente, va cambiata la legge.

Migliaia di sottoscrittori dell’appello lanciato da Beppe Grillo sul blog www.beppegrillo.it chiedono che i condannati in via definitiva non possano più rappresentare i cittadini in Parlamento, a partire da quello europeo.

E' profondamente immorale che sia loro consentito di rappresentarci.
Questo è l'elenco dei nomi dei rappresentanti italiani in Parlamento, nazionale o europeo, che hanno ricevuto una condanna:

I 25 CONDANNATI DEFINITIVI IN PARLAMENTO (Aggiornato a Giugno 2006)

1) Berruti Massimo Maria (FI) 8 mesi definitivi per favoreggiamento nel processo tangenti Guardia di Finanza.
2) Biondi Alfredo reato poi depenalizzato (FI) 2 mesi patteggiati per evasione fiscale a Genova.
La sentenza di condanna a suo tempo resa dal tribunale di Genova nei confronti di Alfredo
Biondi è stata revocata in data 28 settembre 2001 per intervenuta abrograzione del reato.
3) Bonsignore Vito (Udc - Parlamento Europeo) 2 anni definitivi per tentata corruzione appalto ospedale Asti.
4) Borghezio Mario (Lega Nord - Parlamento Europeo) Condannato in via definitiva per incendio aggravato da "finalità di discriminazione", per aver
dato fuoco ai pagliericci di alcuni immigrati extracomunitari che dormivano sotto un ponte di
Torino, a 2 mesi e 20 giorni di reclusione commutati in 3.040 euro di multa.
5) Bossi Umberto (Lega Nord - Parlamento Europeo) 8 mesi definitivi per tangente Enimont.
6) Cantoni Giampiero (FI) Come ex presidente della Bnl in quota Psi, inquisito e arrestato per corruzione, bancarotta
fraudolenta e altri reati, ha patteggiato pene per circa 2 anni e risarcito 800 milioni.
7) Carra Enzo (Margherita) 1 anno e 4 mesi definitivi per false dichiarazioni al pm su tangente Enimont.
8) Cirino Pomicino Paolo (Democrazia Cristiana - Partito Socialista) 1 anno e 8 mesi definitivi per finanziamento illecito tangente Enimont, 2 mesi patteggiati per
corruzione per fondi neri Eni.
9) De Angelis Marcello (An) Condannato in via definitiva a 5 anni di carcere per banda armata e associazione sovversiva
come elemento di spicco del gruppo neofascista Terza Posizione.
10) D'Elia Sergio (Rosa nel Pugno) Condannato definitivamente a 25 anni per banda armata e concorso in omicidio per aver fatto
parte del vertice di Prima Linea e aver partecipato alla progettazione dell'assalto al carcere
fiorentino delle Murate in cui, il 20 gennaio 1978, fu ucciso l'agente Fausto Dionisi. Appena
eletto deputato, è stato subito nominato dall'Unione segretario della Camera.
11) Dell'Utri Marcello (FI) Condannato definitivamente a 2 anni per frode fiscale e false fatturazioni a Torino (false fatture
Publitalia); ha patteggiato 6 mesi a Milano per altre vicende di false fatture Publitalia.
12) Del Pennino Antonio (FI) Condannato per finanziamento illecito.
13) De Michelis Gianni (Nuovo Psi) 1 anno e 6 mesi patteggiati a Milano per corruzione per le tangenti autostradali del Veneto; 6 mesi patteggiati per finanziamento illecito Enimont.
14) Farina Daniele (Prc) Condannato per fabbricazione, detenzione e porto abusivo di ordigni esplosivi, resistenza a
pubblico ufficiale, lesioni personali gravi e inosservanza degli ordini dell’autorità.
15) Jannuzzi Lino (FI) Condannato definitivamente a 2 anni e 4 mesi per diffamazioni varie, è stato graziato dal capo
dello Stato proprio mentre stava per finire in carcere.
16) La Malfa Giorgio (Pri) Condanna definitiva a 6 mesi e 20 giorni per finanziamento illecito Enimont.
17) Maroni Roberto (Lega Nord) Condannato definitivamente a 4 mesi e 20 giorni per resistenza a pubblico ufficiale durante la
perquisizione della polizia nella sede di via Bellerio a Milano.
18) Mauro Giovanni (FI) Condannato per diffamazione aggravata.
19) Nania Domenico (An) Condannato per lesioni volontarie personali.
20) Patriciello Aldo (Udc) Condannato per finanziamento illecito.
21) Previti Cesare (FI) Condannato a 6 anni per corruzione giudiziaria.
22) Sterpa Egidio (FI) Condannato a 6 mesi definitivi per tangente Enimont.
23) Tomassini Antonio (FI) Medico chirurgo, condannato in via definitiva dalla Cassazione a 3 anni per falso.
24) Visco Vincenzo (Ds) Condannato definitivamente dalla Cassazione nel 2001 per abusivismo edilizio, per via di alcuni
ampliamenti illeciti nella sua casa a Pantelleria: 10 giorni di arresto e 20 milioni di ammenda.
25) Vito Alfredo (FI) 2 anni patteggiati e 5 miliardi restituiti per 22 episodi di corruzione a Napoli.

it
Visitatori on line: Visitatori di oggi: Visitatori totali: