Convegno: Memorie dimenticate
Pubblicazione del 04/09/2007
E' arrivato un'invito alla partecipazione ad un convegno che riteniamo interessante proporre a tutti.


CONVEGNO

"Memorie dimenticate"
(progetto per un giardino dei Giusti a Torino).

Genocidi Culturali e Ambientali


Martedì 18 Settembre 2007 (alle ore 20,45)

presso

la sala conferenze del VSSP in via Toselli n°1, Torino


Programma della serata e relatori
Pasquale Totaro (Presidente Comitato Storico-Umanitario un Giardino dei Giusti a Torino);
Elena Viviroli (Docente di scuola media);
Eros Accatino (Rappresentante del WWF);
Fratello Giovanni Onore (Docente di Entomologia all'Università Cattolica di Quito, ideatore e coordinatore del progetto eco-solidale di OTONGA, Ecuador);
Giovanna Ferrari (Comitato Storico-Umanitario un Giardino dei Giusti a Torino)


Il convegno, realizzato dal "Comitato Storico-Umanitario un Giardino dei Giusti a Torino" e promosso dall' Associazione di Volontariato "Go Mandolin" con la collaborazione del VSSP, il contributo della Regione Piemonte (Assessorato alla Cultura) ed il patrocinio del Comune di Torino, nasce con lo scopo di informare l'opinione pubblica e la cittadinanza torinese riguardo le finalità del progetto teso a realizzare a Torino un Giardino - o Parco - di 36 aiuole, ognuna delle quali dedicata ad un genocidio, uno sterminio o ad una grave persecuzione nel mondo, a cominciare dall'inizio del XX secolo, con particolare riferimento ai Giusti nell'ambito di ciascuna vicenda: coloro cioè che nelle Tenebre della Storia hanno reagito con l' Amore di fronte all'Odio e che hanno saputo riconoscere le sofferenze altrui caricandosele sulle proprie spalle quando il Male sembrava trionfare. Al progetto hanno aderito molte associazioni, comitati, fondazioni, università, studiosi e ricercatori. Il presente incontro affronterà ed analizzerà le tematiche legate ai Genocidi Culturali e Ambientali.


Il ciclo di conferenze, iniziato il 4 maggio con il Genocidio Armeno, vuole essere una fase di sensibilizzazione e di riflessione della cittadinanza torinese (e del Piemonte), al fine di realizzare a Torino un Giardino - o Parco - dei Giusti. Esso, secondo il progetto, dovrà essere suddiviso in 36 aiuole: il numero è simbolico e prende spunto dal racconto biblico dei 36 Giusti, per amor dei quali Dio non distrugge il mondo, qualunque cosa accada.



Pasquale Totaro
(presidente del Comitato Storico-Umanitario un Giardino dei Giusti a Torino)

it
Visitatori on line: Visitatori di oggi: Visitatori totali: