Assenteismo ed Investigazione privata
Pubblicazione del 25/08/2008
In questi giorni si sente parlare tanto di dipendenti fannulloni e di assenteismo. Proprio l'altro giorno ascoltavo dalla televisione che sempre molte piu' aziende si rivolgono agli investigatori privati per verificare se un dipendente in malattia sia realmente “malato” piuttosto che in vacanza. Essendo la nostra categoria sempre di piu' oggetto di false discriminazioni desidero informare le aziende che incaricano un investigatore privato o un'agenzia di fare attenzione a chi viene dato l'incarico ed alle modalità in cui viene eseguito.

Prima di tutto accertarsi di conferire l'incarico a chi è realmente autorizzato dalla prefettura di competenza per territorio. Se trattasi di un'agenzia l'incarico sarà conferito al titolare dell'agenzia che deve essere anche l'amministratore unico o delegato e che deve essere autorizzato dalla prefettura di competenza per territorio. Questo punto è molto importate poiché tempo fa fui contattato da un avvocato il quale perse una causa per nullità delle prove, presso il tribunale del lavoro proprio perchè chi doveva testimoniare non era autorizzato dalla prefettura competente per territorio. Ciò significa che se la grande società che ha sedi in tutta Italia e ha necessità di verificare se un proprio dipendente esegua il suo lavoro correttamente, o se realmente malato piuttosto che impegnato in proprie attività lavorative, “deve” necessariamente incaricare una agenzia o meglio un investigatore autorizzato ad esercitare nel territorio.

Il “deve” è opportunamente virgolettato in quanto è vero che secondo la normativa europea il concetto territorio per la legge del libero mercato è superato e quindi puo' incaricare l'agenzia di fiducia, ma è anche vero che in tribunale ci sono gli avvocati, che ovviamente fanno il loro mestiere ed un giudice che puo' accogliere o meno le richieste dei difensori. In questo caso il difensore era un grande esperto della carenza di legislazione in merito che ha usato tutte le armi in suo possesso al fine di difendere il dipendente dell'azienda.

Altro suggerimento che mi sento di dare ai responsabili HR qualora decidano di incaricare un investigatore è di assicurarsi che l'investigatore stesso conosca le modalità “legali” in cui operare.
Ovviamente non tutti gli investigatori possono conoscere tutto (basti pensare che per prendere la licenza fino a qualche anno fa era sufficiente saper leggere e scrivere!) ma è necessario che abbia almeno una conoscenza base del diritto del lavoro nonché della normativa che l'azienda committente ha in vigore presso la medesima al fine di non incorrere in violazione di norme e leggi tali da inficiare il lavoro svolto.

Il rispetto delle leggi vigenti e delle normative nella nostra professione è fondamentale al fine di non compromettere l'esito di un processo. A tale proposito vorrei tirare le orecchie al collega il quale giorni fa sul Corriere della Sera ha rilasciato un'intervista raccontando che grazie ad un travestimento è riuscito a “documentare” che un minore era dedito allo spaccio. Attenzione l'applicare una maschera al viso o truccarlo è travisamento. Per l'art. 85 della Legge di P.S. "è vietato comparire mascherato in luogo pubblico ad eccezione dei teatri e di altri luoghi aperti al pubblico nelle epoche e con l'osservanza delle condizioni che possono essere stabilite dall'Autorità locale di P.S. con apposito manifesto". Non considerando che cosi' poteva intralciare l'eventuale attività investigativa da parte dell'A.G. Quindi cari colleghi tutti, me compreso, attenzione a come operiamo pena poi la nullità del nostro lavoro.

Per finire un cenno sui costi per un servizio di assenteismo: Il costo per un servizio di assenteismo è lo stesso sia che il committente è una S.P.A. sia per l'impresa individuale. Dipende dalle ore, dalle persone e dai mezzi impiegati. L'obiettivo è lo stesso : La raccolta della prova non l'accanimento al fine di far spendere di più al committente perchè “tanto è una società e puo' pagare”.
it
Visitatori on line: Visitatori di oggi: Visitatori totali: