Prato: cercano di incastrare la nuora ma vengono scoperti: Arrestati i suoceri,un detective privato e un poliziotto.
Pubblicazione del 08/11/2012
Prato: cercano di incastrare la nuora ma vengono scoperti: Arrestati i suoceri,un detective privato e un poliziotto.

Su suggerimento di un poliziotto e di un investigatore privato i suoceri fecero nascondere della droga nell'auto della nuora brasiliana per incastrarla.
È l'accusa per la quale la polizia di Prato ha arrestato i due anziani, l'agente e il detective. Le indagini partirono dai sospetti dei poliziotti verso il collega che aveva suggerito loro di indagare sulla sudamericana.





Il controllo della vettura della brasiliana scattò su segnalazione del poliziotto poi arrestato, Matteo Casalini, fiorentino di 37 anni, che sosteneva di aver ricevuto una segnalazione da un confidente. Dopo aver trovato un panetto di hashish e delle foglie di marijuana nell'auto della donna, 26 anni, gli agenti iniziarono ad avere dei dubbi. A suggerirli fu lo stupore della brasiliana alla vista dello stupefacente, il fatto che non avesse precedenti e lo stesso contenuto della segnalazione: la sudamericana aveva infatti cambiato programma all'ultimo momento e solo pochi intimi sapevano che si sarebbe trovata in quel posto a quell'ora. Dalle indagini è emerso che i suoceri - all'insaputa del figlio - avevano più volte minacciato la nuora, temendo che potesse fuggire in Brasile con la nipote e che avevano avuto frequenti telefonate con il poliziotto che, a suo volta, era in contatto con il titolare di un'agenzia di servizi di investigazione, Alessandro Panzani, fiorentino di 60 anni. Secondo l'accusa quindi l'investigatore privato e il poliziotto, dietro compenso, avrebbero suggerito la trappola ai suoceri mettendo la droga nell'auto della nuora. La ricostruzione della procura di Firenze è stata accolta dal GIP che ha firmato le quattro ordinanze di custodia cautelare in carcere.





NOTTECRIMINALE

it
Visitatori on line: Visitatori di oggi: Visitatori totali: